Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

Formato: 17x24
Pagine: 478
Data di pubblicazione: 2021
ISBN:
Prezzo di vendita: 24,70 €
Sconto: -1,30 €
Sconto: -1,30 €

Prezzo:

26,00 €
Prezzo di vendita: 24,70 €
(-5%)

Le origini della pianificazione sovietica 1926-1929. Volume I. Agricoltura e industria

Primo volume che Carr dedica alle origini della pianificazione sovietica, il presente libro, scritto in collaborazione con R.W. Davies, si concentra sugli anni decisivi per l’Unione Sovietica, quelli che, partendo dal 1926 e arrivando al 1929, portano alla collettivizzazione forzata dell’agricoltura e aprono una nuova fase della storia sovietica con l’insediamento di Stalin al potere. Dal complesso processo di collettivizzazione dell’agricoltura allo sviluppo dell’industria, Carr e Davies forniscono un’analisi accurata e puntuale, ma non meno vivace, di una trasformazione epocale che ha investito l’intero sistema agricolo e industriale sovietico.

 

Edward H. Carr (1892-1982), storico, giornalista e diplomatico britannico. Partecipa alla Conferenza di Pace del 1919 ed è vicedirettore del “Times” dal 1941 al 1945. Dal 1955 ha insegnato all’Università di Cambridge. Ha studiato la storia delle relazioni diplomatiche europee, la Rivoluzione russa e i suoi protagonisti. Tra le sue opere ricordiamo: Sei lezioni sulla storia (1961) e 1917. Illusioni e realtà della Rivoluzione russa (1976).

 

Robert W. Davies (1925), storico inglese, è stato professore di russo all’Università di Birmingham. Ha collaborato con E.H. Carr alla prestigiosa Storia della Russia Sovietica e, dopo la sua scomparsa, ne ha continuato l’opera.