Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

Pagine: 215
Formato: 14x21
Data di pubblicazione: 2017
ISBN: 978-88-6802-210-5
Prezzo di vendita: 15,30 €
Sconto: -2,70 €
Sconto: -2,70 €

Prezzo:

18,00 €
Prezzo di vendita: 15,30 €
(-15%)

Milovan Gilas

Conversazioni con Stalin

Gli incontri cruciali nell’immediato dopoguerra tra Stalin

e la massima dirigenza sovietica da una parte, e le delegazioni

dei paesi che rientravano nella loro sfera d’influenza,

Jugoslavia compresa, dall’altra. A tutto questo

assiste Gilas che, assieme a Tito, è a Mosca a seguito

delle violenze perpetrate da alcuni individui dell’Armata

rossa in Jugoslavia – fatto che aveva creato un caso politico

tra le dirigenze dei due paesi. Questo libro ci svela

i dialoghi, riportando le trascrizioni dettagliate di quelle

riunioni, e lo fa attraverso la testimonianza tanto lucida

quanto preziosa di Gilas, che ci restituisce l’immagine

di uno Stalin geniale e cinico, la cui lungimiranza gli aveva

fatto prevedere che, nonostante la capitolazione, la

Germania sarebbe diventata la prima potenza europea

nell’arco di 15 anni.

 

Milovan Gilas (1911-1995), politico, partigiano e militante

comunista jugoslavo, a 29 anni nel Politburo ed espulso dal

Partito nel 1954 a causa di alcuni libri che gli valsero la fama di

dissidente. Consigliere e amico di Tito, è stato uno degli attori

principali della resistenza jugoslava, nonché una delle personalità

politiche più influenti della nuova Jugoslavia socialista.