Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

ISBN: 9788868023102
Prezzo di vendita: 28,50 €
Sconto: -1,50 €
Sconto: -1,50 €

Prezzo:

30,00 €
Prezzo di vendita: 28,50 €
(-5%)

Edward H. Carr

La rivoluzione bolscevica 1917-1923

L’intera opera di Carr è senza dubbio tra i più importanti contributi della storiografia occidentale alla ricostruzione dei grandi avvenimenti che hanno scosso il Novecento. In questo volume, grazie all’elaborazione di una ricchissima documentazione originale, con rigore scientifico e ampio respiro narrativo lo storico inglese determina il quadro degli eventi che furono all’origine della Rivoluzione d’Ottobre. Viaggiando sempre lungo una precisa linea interpretativa, Carr ci restituisce la serie di avvenimenti politici che dal primo affermarsi del partito bolscevico, attraverso lotte e crisi durissime, vide l’élite rivoluzionaria russa gettare le basi di una nuova società. Successivamente illustra le vicende che, dal caos iniziale e dal periodo del “comunismo di guerra”, portarono alla Nuova Politica Economica e ai primi tentativi di pianificazione. La narrazione di Carr è qui dominata dalla figura creatrice di Lenin, che all’indomani della rivoluzione seppe imporsi “in tutta la sua statura di amministratore, di statista, di politico” e affermarsi come “il costruttore della posizione e dell’autorità internazionale del suo Paese”.

Edward H. Carr (1892-1982), storico, giornalista e diplomatico britannico. Partecipa alla Conferenza di Pace del 1919 ed è vicedirettore del “Times” dal 1941 al 1945. Dal 1955 ha insegnato all’Università di Cambridge. Ha studiato la storia delle relazioni diplomatiche europee, la Rivoluzione russa e i suoi protagonisti. Tra le sue opere ricordiamo Sei lezioni sulla storia (1961) e 1917. Illusioni e realtà della Rivoluzione russa (1976).

Introduzione di: Luca Lombardi