Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

Data di pubblicazione: 2011
Pagine: 231
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 978-88-9556-353-4
Prezzo di vendita: 17,10 €
Sconto: -0,90 €
Sconto: -0,90 €

Prezzo:

18,00 €
Prezzo di vendita: 17,10 €
(-5%)

J.P. Aron, R. Kempf

Storia del pene

Sulla scia dei pioneristici studi sulla sessualità di Foucault, “Storia del pene” è un’appassionante ricerca nelle cronache del vissuto, che spiega la nascita e la concatenazione di pregiudizi e comportamenti che sono tutt’oggi alla base del nostro costume reale. Storici del costume borghese, Aron e Kempf mostrano come, a partire dalla fine del Settecento, ci sia stata una vera e propria ‘glaciazione’ repressiva del sesso diretta principalmente contro i suoi usi ‘anormali’ e affdata alle cure dei medici, dei giudici e degli educatori. Si è trattato di una sistematica ‘macchinazione’ contro il corpo, perseguita così integralmente che ancor oggi il nome stesso dell’organo maschile ha diritto di circolazione, anche nel discorso scientifico, e nel discorso psicanalitico, solo perché, divenuto “fallo”, ha assunto la rassicurante astrazione dei simboli. Vere protagoniste di questa repressione non sono le componenti conservatrici uscite sconfitte dalla Rivoluzione francese (Chiesa e nobiltà), ma le classi borghesi illuminate. Intenta a costruire l’edificio della propria rispettabilità in opposizione alla decadente e corrotta aristocrazia, la nuova classe sociale avversa tutto ciò che è sperpero, disordine, sregolatezza: e nulla è più sregolato e indocile della pura sessualità, che infrange l’ordine etico e mina il morale dei popoli.

Jean-Paul Aron (Strasburgo, 27 maggio 1925 – Parigi, 20 agosto 1988) è stato uno scrittore e giornalista francese, nipote di Raymond Aron. Professore universitario e scrittore multiforme, collaborò a riviste come “Le Nouvel Observateur”. Colpito dall’aids, fu uno dei primi a rivelare la sua malattia sulla stampa.

Roger Kempf è uno scrittore e un etnologo della letteratura. Già professore al Politecnico di Zurigo, nelle sue diverse opere si è occupato del corpo e dei costumi nel campo della produzione storica e letteraria.