Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

Formato: 14 x 21 cm
Pagine: 607
Data di pubblicazione: 2012
ISBN: 978-88-9556-377-0
Prezzo di vendita: 26,60 €
Sconto: -1,40 €
Sconto: -1,40 €

Prezzo:

28,00 €
Prezzo di vendita: 26,60 €
(-5%)

Angelo Tasca

Nascita e avvento del fascismo

Pubblicata in Italia per la prima volta nel 1950, Nascita e avvento del fascismo è da tempo considerato un classico della storiografia sul fascismo. Per due ragioni. Prima di tutto Tasca ha sconfessato l’idea del fascismo come fenomeno unitario. Il fascismo non è un soggetto di cui basti ricercare gli attributi, ma la risultante di tutta una situazione dalla quale non può essere disgiunto. In secondo luogo, il fascismo viene considerato non semplicemente “un organo di combattimento della borghesia”. Il fascismo (ancora attivo in Italia, al momento in cui Tasca scrive) è “anche un movimento sociale”. E la difficoltà che la sinistra allora incontrò, in tutte le sue frange, fu proprio l’ incapacità di “leggere” il fenomeno fascista nella sua natura proteiforme e diffusiva. Una difficoltà che per questioni ideologiche e di opportunismo, dopo la Liberazione, ha riguardato molti storici.

Angelo Tasca (Moretta, 19 novembre 1892 – Parigi, 3 marzo 1960) è stato un politico e scrittore storico italiano. Già socialista, fu tra i fondatori del Partito Comunista d’Italia, da cui fu espulso nel 1929. Negli ultimi anni riprese l’attività pubblicistica con una forte critica dello stalinismo.