Edizioni Pgreco

Switch to desktop Register Login

Formato: 14 x 21 cm
Data di pubblicazione: 2013
Pagine: 500
ISBN: 978-88-6802-014-9
Prezzo di vendita: 26,60 €
Sconto: -1,40 €
Sconto: -1,40 €

Prezzo:

28,00 €
Prezzo di vendita: 26,60 €
(-5%)

Janusz Piekalkiewicz

Spie, soldati, agenti speciali. Spionaggio e audaci imprese della Seconda Guerra Mondiale

Il mito romantico della spia nasce con la Grande Guerra e viene immortalato da Margaretha Geertruida Zelle (in arte Mata Hari). Però solo nel secondo conflitto mondiale l’Intelligence mostra tutta la sua importanza: scienziati nei laboratori, psicologi, logici – e anche improbabili e inquietanti doppiogiochisti – si confrontano spietatamente da ambo le parti e su tutti i fronti. Leggendaria la figura del filosofo Alan Turing, arruolato dagli americani per operazioni di criptografia e criptoanalisi; nota la rincorsa per la costruzione della bomba atomica. Ma Janusz Piekalkiewicz, in quest’opera approfondita quanto avvincente, ci racconta anche un’infinità di episodi militari poco noti e difficilmente presenti nei manuali di storia. Colpi di mano, azioni audaci di singoli individui che hanno cambiato il corso della storia e rovesciato le sorti della Seconda Guerra Mondiale.

Janusz Piekalkiewicz, storico tedesco, di origine polacca, è uno dei massimi esperti mondiali di intelligence e tecniche di guerra. Ha scritto numerosi saggi, pubblicati in tutto il mondo. In Italia sono già apparsi: “Guerra aerea 1943-1945”, “Cassino. Anatomia della battaglia” e “I tesori nascosti”. 28,00 euro